ValutazioneDifficoltàFacile

Un piatto leggero ed economico della tradizione pugliese.

Porzioni4 Porzioni
Tempo totale3 ore
 300 g Fave secche
 700 g Cicoria selvatica
 2 Spicchi di aglio
 1 Peperoncino
 Sale
1

Mettete le fave a bagno per una notte, poi cuocetele mettendole in acqua fredda salata, fino a quando cominceranno a disfarsi (circa 2 ore e 45). A questo punto schiacciatele a lungo con un cucchiaio di legno oppure frullatele con un frullatore a immersione, per ridurle in purè.

2

Mentre le fave sono in cottura, lavate bene la cicoria e fatela lessare in acqua bollente salata, per 15-20 minuti. Scolatela, fatela intiepidire, e saltatela in padella con l'aglio, un filo di olio di oliva, sale e pepe (e facoltativamente un pezzetto di peperoncino). Infine tagliuzzatela, unendola al purè di fave.

3

Servite cospargendo il piatto con un filo di Olio Extravergine Bio "Ogliarola" Antonacci

Ingredienti

 300 g Fave secche
 700 g Cicoria selvatica
 2 Spicchi di aglio
 1 Peperoncino
 Sale

Procedimento

1

Mettete le fave a bagno per una notte, poi cuocetele mettendole in acqua fredda salata, fino a quando cominceranno a disfarsi (circa 2 ore e 45). A questo punto schiacciatele a lungo con un cucchiaio di legno oppure frullatele con un frullatore a immersione, per ridurle in purè.

2

Mentre le fave sono in cottura, lavate bene la cicoria e fatela lessare in acqua bollente salata, per 15-20 minuti. Scolatela, fatela intiepidire, e saltatela in padella con l'aglio, un filo di olio di oliva, sale e pepe (e facoltativamente un pezzetto di peperoncino). Infine tagliuzzatela, unendola al purè di fave.

3

Servite cospargendo il piatto con un filo di Olio Extravergine Bio "Ogliarola" Antonacci

Purè di fave con cicoria saltata